Actus Cilenti di Mario Infante

 40.00  30.00

Anno: 2019
Pagine: 980
Formato: 16×23 cm
Legatura: Brossura Astuccio con 3 volumi

Actus Cilenti è un importante testo di storia del dr. Mario Infante articolato in 3 volumi di circa mille pagine:

  • il primo tratta delle origini del Cilento come nuova istituzione politico-amministrativa a cui i Longobardi diedero il nome di Actus Cilenti;
  • il secondo tratta della contea cilentana dalla quale, agli inizi dell’anno Mille, iniziò e prese corpo il nuovo distretto nato, come piccola enclave, nell’ambito dell’antico Actus Lucaniae;
  • il terzo è interamente dedicato a S. Arcangelo, il più importante ed antico monastero benedettino cilentano, che fu il vero centro propulsore della rinascita demografica ed economica della regione cilentana agli inizi del secondo Millennio.

Riteniamo Actus Cilenti un’opera unica ed imperdibile per chi volesse approfondire la conoscenza delle vicende storiche del Cilento nel Medioevo

Acquista prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Actus Cilenti di Mario Infante”

Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories:

Anno: 2019
Pagine: 980
Formato: 16×23 cm
Legatura: Brossura Astuccio con 3 volumi

Actus Cilenti è un importante testo di storia del dr. Mario Infante articolato in 3 volumi di circa mille pagine:

  • il primo tratta delle origini del Cilento come nuova istituzione politico-amministrativa a cui i Longobardi diedero il nome di Actus Cilenti;
  • il secondo tratta della contea cilentana dalla quale, agli inizi dell’anno Mille, iniziò e prese corpo il nuovo distretto nato, come piccola enclave, nell’ambito dell’antico Actus Lucaniae;
  • il terzo è interamente dedicato a S. Arcangelo, il più importante ed antico monastero benedettino cilentano, che fu il vero centro propulsore della rinascita demografica ed economica della regione cilentana agli inizi del secondo Millennio.

Riteniamo Actus Cilenti un’opera unica ed imperdibile per chi volesse approfondire la conoscenza delle vicende storiche del Cilento nel Medioevo